Notturno inquieto

La pioggia non ha voce,

prende il suono dalle cose.

La sola sua scelta

è cadere, leggera,

restare in silenzio,

non provocando una risposta.

Lasciando

un momentaneo specchio

ove si è posata,

sarà buio o luce a riflettersi

spandendo attorno

la propria forma informe?

Oltre il destino il caso e le scelte

c’è l’essenza…
(Notte nuvolosa!)

Informazioni su franzpoeta

Amo gli sguardi. Napoletano emigrato a ovunque sia.
Questa voce è stata pubblicata in Poesia. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...