Archivi del mese: novembre 2016

Aujourd’hui (5)

Affissi alla parete un quadro e uno specchio osservo il riflesso alle mie spalle: il carnefice con la mannaia. Potrei salvarmi smettendo di osservare il quadro, ma è la mia ragione d’esistere. Resisto. Nei respiri mozzati e silenziosi, con le … Continua a leggere

Pubblicato in Poesia | 1 commento

Aujourd’hui (4)

La notte scivola via, fra le curve sconosciute la strada in cima al mondo, ove c’è un terrazzo a strapiombo sul mare coperto da un cielo di stelle. Risuonano le note di un vals prima di ritrovarsi nel sogno… Felice, … Continua a leggere

Pubblicato in Poesia | Lascia un commento

Peut-être 

Tutto attende l’alba, la luce alla finestra, i lampioni giù in strada, i primi rumori delle auto, anche il cielo grigio anche il silenzio… (Solite parole messe lì a caso!) Un vicolo a caso – foto mia!

Pubblicato in Poesia | Lascia un commento

Toujours, je pense à toi 

Assaporo l’amaro calice…  e poi ne bevo,  a piene sorsate,  ingordo.  Brucia, ed è solo  un ricordo.  Una Dea  nella mente…  fittizia l’immagine,  che tengo stretta.  Ti lascio scorrere.  A te, io non cerco,  non chiedo, a te…  tutto è … Continua a leggere

Pubblicato in Poesia | Lascia un commento

Aujourd’hui (3)

Ascoltando l’alba, gli sparuti canti tra fronde e rami, leggiera si posa nel far gentile, di sogni or desti. È la pioggia batte su vetri e muri, lacrime al vento, fra buio e cuore. Il tempo scorre tra le mani, … Continua a leggere

Pubblicato in Poesia | Lascia un commento

Tu as finis?

La métro corre,sotto il cielo nuvolo sotto l’asfalto grigio sotto terra e cemento, dentro la galleria, dentro le chiacchiere di due ragazze, dentro il borsone di un vecchio, e tira via nel vento l’aria fredda, notturna. Le luci della città, … Continua a leggere

Pubblicato in Poesia | 2 commenti

Tu comprends 

Alcuni giorni non sono più di un tappeto di foglie sotto un cielo grigio, e une sedia messa lì sul fondo, per tenerti sospeso. Senza filtro – mia foto

Pubblicato in Poesia | 1 commento

Je m’évade de la ville

Corro veloce, attraverso le strade d’un fiato. Mi lascio inietro case e pensieri e palazzi; Il battito corre e il sangue infetto del tuo veleno, si spande nel corpo. La mia ombra segue il mio relitto verso la luce. Parchi … Continua a leggere

Pubblicato in Poesia | Lascia un commento

M’ont parlé 

Le luci della notte, la radio strimpella, il dondolio di un amuleto, i suoni della città assopita, lo scrivere è rischio da strada porta via l’assenza, soffio. (Montmartre en dehors !) Foto di qualche luogo lungo in cammino.

Pubblicato in Poesia | Lascia un commento

Diamant

Ho ucciso un foglio di carta, tanta volte ci ho scritto una parola la fibra ha ceduto… ed era un nome soltanto… e son uscite fuori le frattaglie dei sogni. Agonizzanti e furiose, astute e sciocche. Tante, troppe: una folla … Continua a leggere

Pubblicato in Poesia | Lascia un commento

L’horaire d’hiver 

Tremano appena le frasche, intrecciate nell’ombra, l’adorata striscia di sole è dono lungo i muri grigi. Fra le nuvole viandanti, passeggiano lungo i viali i bambini gli adulti e gli amanti, in raccoglimento delle ultime sillabe di giorno. È andato, … Continua a leggere

Pubblicato in Poesia | 1 commento

Nocturne 

Eppure, questa mia voglia la placida costanza e i tuoi baci. Malgrado l’inverno, la pioggia sottile, le giornate senza tempo. Resistiamo, esistiamo. (Fra gli scricchiolii di una scala di legno!) Nocturne – Antoine Pesne https://it.wikipedia.org/wiki/Antoine_Pesne?wprov=sfsi1

Pubblicato in Poesia | Lascia un commento