Tu me manques 

Siano ombre sul marciapiede,

sulle pietre intristite

dalla fioca luce delle vetrine,

il passo zittito dalle auto,

il cipiglio del cielo ingrigito

dagli spruzzi di fumo acquoso.

Sentiero sotto la galleria,

scavo scuro dentro la montagna,

viale di passaggio asciutto

fra due riporti lucidi d’emozione.

Scarti di ferro lucenti e rumorosi

ordinano il verso

per farlo divenire rima da strada.

L’alba è più lontana di casa,

sarà rifugio di sogno.

(Bacerei la terra o un albero o l’acqua se solo avessero la tua forma!)


Bocca di fiori – Octavio Ocampo

Annunci
Pubblicato in Poesia, Racconto, Parigi, Roma, Napoli, Milano, Pisa, Livorno, Lecce, Salento, Firenze, Camaiore, Lucca, Siena, Verona, Slovenia, Italia, Amore, Amici | 5 commenti

À la fin de la nuit

La luce rossa riempie

i bicchieri di rhum vuoti

il posacenere pieno

riflette nella piscina

un telo steso sopra

il chiacchiericcio soffuso

neii varchi dell’infanzia

sulle colonne delle semplicità…
(Tutto svanisce nel fumo dell’ultima sigaretta…!)

Mia foto – Napoli

Pubblicato in Poesia, Racconto, Parigi, Roma, Napoli, Milano, Pisa, Livorno, Lecce, Salento, Firenze, Camaiore, Lucca, Siena, Verona, Slovenia, Italia, Amore, Amici | 1 commento

Chouette 

Siano ombre sul marciapiede,sulle pietre intristite

dalla fioca luce delle vetrine,

il passo zittito dalle auto,

il cipiglio del cielo ingrigito

dagli spruzzi di fumo acquoso.

Sentiero sotto la galleria,

scavo scuro dentro la montagna,

viale di passaggio asciutto

fra due riporti lucidi d’emozione.

Come tutto è rumoroso e vacuo.

Scarti di ferro lucenti e rumorosi

ordinano il verso

per farlo divenire rima da strada.

L’alba è più lontana di casa,

sarà rifugio di sogno.

Attraverso la strada di Bali

circondato da cavalieri erranti,

a guardia del castello un bimbo

e i suoi sogni destinati a spirare,

come tutto è triste e vero.

La città si snoda

fra le avvisaglie del giorno,

poche suole scivolano sui ciottoli,

le persone hanno l’educazione

del silenzio…

Le nuvole sono state balie di pioggia

e filamenti di luce,

i sogni si sgretolano

fra le pieghe di un sorriso.

Come tutto è amabile e sereno.
(Al mio corpo le tue mani stanno come una seconda pelle!)


L’amore, il bacio, l’estasi – Mario Ballocco

https://it.wikipedia.org/wiki/Mario_Ballocco?wprov=sfti1

Pubblicato in Poesia, Racconto, Parigi, Roma, Napoli, Milano, Pisa, Livorno, Lecce, Salento, Firenze, Camaiore, Lucca, Siena, Verona, Slovenia, Italia, Amore, Amici | Lascia un commento

Sans photo 

Dovremmo finirla di considerare i nostri limiti…
(I sandali chiusi nell’armadio,

una vecchia foto nel cassetto,

la voglia di camminare sulla spiaggia,

la luna fra gli interstizi e le stelle…!)

Pubblicato in Poesia, Racconto, Parigi, Roma, Napoli, Milano, Pisa, Livorno, Lecce, Salento, Firenze, Camaiore, Lucca, Siena, Verona, Slovenia, Italia, Amore, Amici | 3 commenti

La voix trop faible

La notte

all’altro lato del vetro,

la musica racchiusa

dentro le mura,

la tavola imbandita

di bicchieri vuoti,

il cerchio

conta sei storie vere,

l’abbraccio racchiuso

in tanti formidabili amori…

(Ogni istante vale una vita intera!)


Nature morte avec bouteille – Claude Monet

Pubblicato in Amore, Poesia, Poesia, Poesia, poème, poète, Poesia, Racconto, Parigi, Roma, Napoli, Milano, Pisa, Livorno, Lecce, Salento, Firenze, Camaiore, Lucca, Siena, Verona, Slovenia, Italia, Amore, Amici | 4 commenti

Je sache 

A volte tiro i miei capelli

proprio come fai tu

ma non c’è emozione

é gesto di mancanza…

((L’umiltà delle cose alla luce del sole!)


Pietre di Paestum – foto mia

Pubblicato in Amore, Poesia, Poesia, poème, poète, Poesia, Racconto, Parigi, Roma, Napoli, Milano, Pisa, Livorno, Lecce, Salento, Firenze, Camaiore, Lucca, Siena, Verona, Slovenia, Italia, Amore, Amici | 1 commento

Voyage 

Questi sogni,

lasciamoli cadere questi sogni,

sobri impertinenti, saltimbanchi,

pagliuzze di vita.

Assaltiamo l’essenza nostra,

a distanza di sicurezza,

d’insicurezza,

leghiamo i nostri amori,

saremo corpi saldi

e anime ritrovate

in uno strato di quiete.

Tu qui ed io lì,

per incontrarci su una spiaggia

e amarci.

Insegnami a nuotare. Ancora.

Ancora.


Mestizos de Avion y Gente – Xul Solar

https://it.wikipedia.org/wiki/Xul_Solar?wprov=sfsi1

Pubblicato in Amore, Poesia, Poesia, poème, poète, Poesia, Racconto, Parigi, Roma, Napoli, Milano, Pisa, Livorno, Lecce, Salento, Firenze, Camaiore, Lucca, Siena, Verona, Slovenia, Italia, Amore, Amici | 3 commenti

Endormie 

Amo il tuo russare

quando sei al mio fianco

nel letto supina

e smuovi

le lenzuola sognando

e i miei sogni.

Se a farlo

fosse un’altra persona 

non potrei riposare

ma quello con te

è il compimento di noi,

nello stesso letto

e quel tuo russare a rasserenarmi,

tenue

é suono di presenza

arriva subito dopo il tuo odore.

Ad occhi chiusi

tu sei dentro il mio amore.


Il letto rosso – Francis Gruber

https://it.wikipedia.org/wiki/Francis_Gruber?wprov=sfsi1

Pubblicato in Poesia | Lascia un commento

Personne n’a pas compris

… e come ghiaccio, il tempo nel sole, si fermaad ammirare, un quandro in natura…

tempo tramutato in altro tempo, nella luce

ascolta ciò che sussurra il vento, tempo di sorrisi

negli occhi luccicanti, di nuovo in movimento

verso il cielo, ad un richiamo del sole…

è tutto uguale in una giornata d’agosto, fermo

e identico a ciò che hai nel cuore, in un attimo…

quanto dura un giorno? nel suo tempo

c’è il mio, e nell’anima la felicità di ritrovarci domani…

Belvedere – M. C. Escher

https://it.wikipedia.org/wiki/Maurits_Cornelis_Escher?wprov=sfsi1

Pubblicato in Poesia | Lascia un commento

La dernière aube

Il vuoto, questo vuoto,

qui adesso ora, mai,

continua a tormentarmi

questo vuoto, questa inquiete,

ove si perde il sonno

fino all’alba, fino all’erica 

sui muti e spoliati muri,

ove s’accroscia il sonno e

gli occhi lacrimevoli provenienti 

da stelle cadenti, da steli remuenti

presso le soglie del tempo.

La sala grande ha un gran banchetto,

gli scarti degli altri scarti,

l’ultima fine del dipinto circense,

in cui le belve lasciano

tracce di passati pasti sul terreno,

segni di graffi sulle cortecce,

il colore trucido della dimenticanza.

I tuoi occhi al buio d’una camera da letto,

questo è il mio ricordo,

e i tuoi baci, e le albe silenziose insieme.

 Avrei voluto l’infinito

cadenzare dei miei giorni d’alloro e tiglio.
(Quattro foglie comprate al mercato dei sogni!)


Place de la Concorde – Piet Mondrian
https://it.wikipedia.org/wiki/Piet_Mondrian?wprov=sfsi1

Pubblicato in Poesia | 1 commento

Aujourd’hui (19)

Ho visto

la riva del mare

di notte,

sono andato via,

le onde

portavano via i sogni,

adagio,

l’aria greve aspettava


l’alba,


lei detiene i silenzi,


cheta,


nel suo abbraccio.

 

(Le insolite peregrinazioni ad occhi aperti!)

masquerade

 

Masquerade – Kostantin Somov

https://en.wikipedia.org/wiki/Konstantin_Somov

Pubblicato in Poesia | 1 commento

Garde le sourire 

Le stravaganze della notte

i tuoi occhi persi nel buio

la strada affollata di stelle

il rumore del mare lontano

le parole su un vassoio

i ritornelli vecchia maniera

Le scarpe dell’unico ballo

il sogno raccontato piano…

(Forse si dovrebbe correre il rischio di essere amati per se stessi!)

Chop Suey – Edward Hopper
https://it.wikipedia.org/wiki/Edward_Hopper?wprov=sfsi1

Pubblicato in Poesia | 1 commento