L’en usuel refrain noctourne

La solita strada del ritorno a casa

gente che va gente che viene

gente che balla al lume di stella

La linea sottile sull’asfalto risplende

alla luce di tutte le luci del mondo 

In ogni angolo buio è nascosto

un tesoro un segreto un tormento 

e la gioia infinita d’un mare lontano…
(Quando non sai come continuare puoi sempre cominciare daccapo…!)
– Foto di Repertorio

Annunci
Pubblicato in Poesia, Racconto, Parigi, Roma, Napoli, Milano, Pisa, Livorno, Lecce, Salento, Firenze, Camaiore, Lucca, Siena, Verona, Slovenia, Italia, Amore, Amici | Lascia un commento

Photos 

Alzati mia regina

e giochiamo all’amore,

qui

in questo vicolo,

mentre i vecchi

parlano del tempo…

( https://instagram.com/p/BbKeZmMlaeH/ )

Pubblicato in Poesia, Racconto, Parigi, Roma, Napoli, Milano, Pisa, Livorno, Lecce, Salento, Firenze, Camaiore, Lucca, Siena, Verona, Slovenia, Italia, Amore, Amici | Lascia un commento

Un truc dans le mure 

La notte ho bisogno di un sorso di thé,

di respirare il vapore caldo e denso

dal sapore di limone miele e zenzero,

invadendo uno spazio di libertà…

(Siamo tutti prigionieri di un battito di ciglia!)

Paris de nuit – Arturo Souto

https://gl.m.wikipedia.org/wiki/Arturo_Souto?wprov=sfti1

Pubblicato in Poesia, Racconto, Parigi, Roma, Napoli, Milano, Pisa, Livorno, Lecce, Salento, Firenze, Camaiore, Lucca, Siena, Verona, Slovenia, Italia, Amore, Amici | 1 commento

Double

Ho visto il sole ritirarsi,

lì, oltre la campagna,

dalla luce soffusa

i contorni degli alberi

erano acquerelli,

l’ultimo raggio

è come una stella cadente,

esprimi il tuo desiderio…
Ho visto la luna
abbracciata dal cielo

in un manto di nuvole

e non le toglievan il respiro

mai rinchiusa la luce.

Ho visto la luna

e lei mi ha guardato

era felice e serena

ed io sorridente

attorno regnava

l’eterna magia.
(In due tempi sulla stessa strada non s’incontrano vagabondi!)


Ciottoli secolari – Paestum – foto mia

Pubblicato in Poesia, Racconto, Parigi, Roma, Napoli, Milano, Pisa, Livorno, Lecce, Salento, Firenze, Camaiore, Lucca, Siena, Verona, Slovenia, Italia, Amore, Amici | 1 commento

Je ne peux pas 

Lo spirito d’adattamento

una giornata di sole

la discesa della Gaiola

l’ombre sullo scoglio

mentre l’onda s’infrange.

(c’è un tempo per amare, che non coincida con l’orario di pranzo eh…!)


Foto di un intenso divenire…

Pubblicato in Poesia, Racconto, Parigi, Roma, Napoli, Milano, Pisa, Livorno, Lecce, Salento, Firenze, Camaiore, Lucca, Siena, Verona, Slovenia, Italia, Amore, Amici | 1 commento

En passant

‪Ricordare, ricordare è difficile,‬

sopratutto i baci

e le giornate uggiose

co‪i tramonti alla finestra‬

‪il rosso sbiadito‬

‪sul nero ardesia dei tetti‬

‪e il bianco delle mura.

‪Ricordare, ricordare è facile…‬

‪(L’espoir d’être reconnu un jour de soleil!)‬


Foto mia di una cosa mia

Pubblicato in Poesia, Racconto, Parigi, Roma, Napoli, Milano, Pisa, Livorno, Lecce, Salento, Firenze, Camaiore, Lucca, Siena, Verona, Slovenia, Italia, Amore, Amici | Lascia un commento

Compliqué à trouver 

Ritrovarsi fra cose piccine,
dettagli, minuzie,

com’è lo stare al centro,

centro del tutto,

equilibrio e squilibrio,

all’esterno, addentrarsi,

nella scheggiatura d’universo,

di marmo e pietra, è Napoli.

Neapolis, cosa antica

e casa, da 2000 anni,

invasa da energia inaudita,

pervasa dalla musica crescente,

dagli abbracci immantinenti.

Compensazione di gesto,

compie assoluta, questa terra,

spandendo emozioni sopite,

da sotto e trema, freme

per tre giorni o un anno

d’attesa e d’intesa,

perché tutto finisce e inizia,

anche le cose piccine

e quelle grandiose.
(occorre un cuore saldo per non schiantare di fronte alla bellezza assoluta!)


Belle Époque Tango Marathon 2017

Pubblicato in Poesia, Racconto, Parigi, Roma, Napoli, Milano, Pisa, Livorno, Lecce, Salento, Firenze, Camaiore, Lucca, Siena, Verona, Slovenia, Italia, Amore, Amici | Lascia un commento

Le déjeuner 

Metropolitana,

quella nuova di Napoli

uguale a quella vecchia di Parigi.

Entrata in fondo

dopo la rampa di scale,

dopo il biglietto,

Piscinola? no Napoli,

allora devi farne un altro,

lo faccio lo faccio, tredici zero quattro 

arriva alle tredici e zero sei,

ma il tempo sulla banchina dilaga,

dilata, ora sono le tredici e diciassette,

arriva parte, tre fermate o sei forse.

in viaggio col ragazzo dei tatuaggi,

con anche la barba tatuata,

o almeno così è se vi pare,

la ragazza vestita di scuro,

con un trucco pesante

ed un filo di barba anche lei.

Il senegalese con una stella sul braccio

la ragazza pachistana

legge col sorriso sulla faccia

la napoletana con gli occhiali,

tutti vestiti di grigio e nero

e a volte il blu dei jeans

si confonde con l’azzurro cielo,

le scarpe bianche con le nuvole,

gli sprazzi di colore con gli animi.

Cambio treno, scambio

il tempo con lo spazio di uno zaino,

quando parte?

boh, noi siamo solo salite.

Ognuno è libero di essere solo,

e di salire di scendere di andare

che include lo stare fermi in attesa.

Fermata dopo fermata dopo fermata,

il viaggio cambia forma,

da un vagone a un paio di scarpe,

c’è il sole e un po’ di vento,

con ancora un tratto di strada in salita.
(In fondo tutte le cose Sono!)

Foto mia / triciclo e ruggine in terrazza

Pubblicato in Poesia, Racconto, Parigi, Roma, Napoli, Milano, Pisa, Livorno, Lecce, Salento, Firenze, Camaiore, Lucca, Siena, Verona, Slovenia, Italia, Amore, Amici | 3 commenti

Une larme 

La poesia amara
e gli uomini silenziosi

creano vuoti

colmati dagli echi…
(Versiamo vino per lasciare macchie d’inchiostro!)


Foto mia di un viaggio passato

Pubblicato in Amore, Foto-di-viaggio, Poesia, Poesia, Poesia, poème, poète, Poesia, Racconto, Parigi, Roma, Napoli, Milano, Pisa, Livorno, Lecce, Salento, Firenze, Camaiore, Lucca, Siena, Verona, Slovenia, Italia, Amore, Amici | Lascia un commento

Tombstone 

Semafori verdi,

stelle bianche nel cielo

cartelloni pubblicitari 

Benvenuti a Samarcanda

città nemica delle legge

che è uguale a nessuno,

cartoni vuoti sull’asfalto,

pezzi di cornicione mancanti

strade con avvallamenti

occhi stanchi guardano il mare…
(Bisognerebbe mettere le proprie paure a nudo prima di addormentarsi!)


Terra di vulcano, Etna – foto mia

Pubblicato in Poesia, Racconto, Parigi, Roma, Napoli, Milano, Pisa, Livorno, Lecce, Salento, Firenze, Camaiore, Lucca, Siena, Verona, Slovenia, Italia, Amore, Amici | Lascia un commento

Tu me manques 

Siano ombre sul marciapiede,

sulle pietre intristite

dalla fioca luce delle vetrine,

il passo zittito dalle auto,

il cipiglio del cielo ingrigito

dagli spruzzi di fumo acquoso.

Sentiero sotto la galleria,

scavo scuro dentro la montagna,

viale di passaggio asciutto

fra due riporti lucidi d’emozione.

Scarti di ferro lucenti e rumorosi

ordinano il verso

per farlo divenire rima da strada.

L’alba è più lontana di casa,

sarà rifugio di sogno.

(Bacerei la terra o un albero o l’acqua se solo avessero la tua forma!)


Bocca di fiori – Octavio Ocampo

Pubblicato in Poesia, Racconto, Parigi, Roma, Napoli, Milano, Pisa, Livorno, Lecce, Salento, Firenze, Camaiore, Lucca, Siena, Verona, Slovenia, Italia, Amore, Amici | 5 commenti

À la fin de la nuit

La luce rossa riempie

i bicchieri di rhum vuoti

il posacenere pieno

riflette nella piscina

un telo steso sopra

il chiacchiericcio soffuso

neii varchi dell’infanzia

sulle colonne delle semplicità…
(Tutto svanisce nel fumo dell’ultima sigaretta…!)

Mia foto – Napoli

Pubblicato in Poesia, Racconto, Parigi, Roma, Napoli, Milano, Pisa, Livorno, Lecce, Salento, Firenze, Camaiore, Lucca, Siena, Verona, Slovenia, Italia, Amore, Amici | 1 commento