Une goutte d’eau

I sogni resistono ai giorni di mare.
Noi siamo vascelli in balia
delle albe sullo stretto di Bering,
dei colori accessi in riflessi di ghiaccio,
di confini tediosi, di graffi.
Raffiche di vento, sguardi e urla,
restano fra le pieghe della vita.
Il tempo trascorso lo si deve amare,
non c’è menzogna nel silenzio,
non c’è verità o frainteso,
inventiamo storie, dimentichiamo.

(Viviamo il sorriso, l’incoscienza, l’oblio. Non c’è rimedio.)

Informazioni su franzpoeta

Amo gli sguardi. Napoletano emigrato a ovunque sia.
Questa voce è stata pubblicata in Poesia, Racconto, Parigi, Roma, Napoli, Milano, Pisa, Livorno, Lecce, Salento, Firenze, Camaiore, Lucca, Siena, Verona, Slovenia, Italia, Amore, Amici. Contrassegna il permalink.

4 risposte a Une goutte d’eau

  1. fulvialuna1 ha detto:

    Vivere…comunque, ovunque.

    Piace a 1 persona

  2. Daniela ha detto:

    piaciuta molto. Complimenti

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...