Il faut avoir le temps de sourire

Siamo soglie di discernimento,
fra appiattiti stadi di fermento, perni.
La notte cresce lungo i viali di borea,
fra le betulle sghembe, il silenzio.
I sogni meritano un luogo arcano,
dipinti di lotte, statue di guerrieri,
racconti epici, mari di tempesta.
È il più fragile appiglio a condurre
dentro la caverna buia e polverosa
ad uno spiraglio, o al di là della vetta.

(I sospiri portano ad attimi di assoluta estasi…!)

Informazioni su franzpoeta

Amo gli sguardi. Napoletano emigrato a ovunque sia.
Questa voce è stata pubblicata in Poesia, Racconto, Parigi, Roma, Napoli, Milano, Pisa, Livorno, Lecce, Salento, Firenze, Camaiore, Lucca, Siena, Verona, Slovenia, Italia, Amore, Amici. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...