Notre Dame de Paris

Queste cattedrali di legno

bruciano alla prima scintilla.

Costruiamo nuovi santuari,

fatti di stelle scintillanti.

Andiamo a ballare sui sogni,

issiamo, tetti dove c’erano tetti,

amori lungo i corsi dei fiumi,

vite fra le filari d’uva, e versiamo

il tempo di cui siamo padroni.

Riposiamo all’ombra d’alberi rigogliosi.

(Tutto quel che è perso esiste in un altrove!)

Foto mia – 11 Marzo 2016

Informazioni su franzpoeta

Amo gli sguardi. Napoletano emigrato a ovunque sia.
Questa voce è stata pubblicata in Poesia, Racconto, Parigi, Roma, Napoli, Milano, Pisa, Livorno, Lecce, Salento, Firenze, Camaiore, Lucca, Siena, Verona, Slovenia, Italia, Amore, Amici. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Notre Dame de Paris

  1. fulvialuna1 ha detto:

    Ma che bella!
    La chiusa è una speranza davvero.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...