Un jour en tour au marché, parce que…

Questa pioggia, signora Parigi,

osa vestirti di luci scintillanti,

e la gente non se ne accorge

immersa nei giorni in saldi,

ma la bellezza non s’acquista

e l’aria fredda calma si riversa

dentro le strade come fossero stanze

come fossero pensieri di passaggio,

agli occhi di un bambino…

Questa pioggia signora Parigi,

è fine e leziosa e non porta rancore,

ricopre le giostre nei parchi vuoti,

assecondando il rumore delle foglie morte

le ultime spoglie di questo inverno

accoglie le lacrime degli amori

fuori dagli stati di beatitudine insensata,

di beatitudine persa nel gioco silenzioso,

nelle ossa reumatiche di un vecchio…

(Brindate, che siano bicchieri mezzi pieni o mezzi vuoti, ai vostri cuori indomiti.)

– foto di Repertorio

Informazioni su franzpoeta

Amo gli sguardi. Napoletano emigrato a ovunque sia.
Questa voce è stata pubblicata in Poesia, Racconto, Parigi, Roma, Napoli, Milano, Pisa, Livorno, Lecce, Salento, Firenze, Camaiore, Lucca, Siena, Verona, Slovenia, Italia, Amore, Amici. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...