Sans quelque chose

Frumento, di questo avremmo bisogno,

campi dorati a perdita d’occhio

e cieli azzurri oltre le balze del tempo.

Querce, dal fogliame verde intenso,

a picchiettare lo spazio, trama d’un quadro.

Creando sentieri lungo giornate gentili,

in un intreccio perfetto di due

mani, cuori, menti e sogni.

(Il profumo toglie il respiro e raccoglie lo sguardo!)


Foto mia – un muro di Parigi 

Informazioni su franzpoeta

Amo gli sguardi. Napoletano emigrato a ovunque sia.
Questa voce è stata pubblicata in Poesia, Poesia, Poesia, poème, poète, Poesia, Racconto, Parigi, Roma, Napoli, Milano, Pisa, Livorno, Lecce, Salento, Firenze, Camaiore, Lucca, Siena, Verona, Slovenia, Italia, Amore, Amici. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Sans quelque chose

  1. tachimio ha detto:

    Altamente suggestiva. Mi piace anche quel muro, come mi piace il fascino che emana Parigi. Un sorriso.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...