Jusqu’aux rêves 

Piove,

le gocce sul vetro

deformano il paesaggio,

amplificano la luce

lungo la strada.

Ascolto

il suono della pioggia

cadere decisa,

la musica dallo stereo

scandisce il tempo…
(Distribuite abbracci come fossero caramelle al miele di castagno!)


Foto mia – scritta sui muri la realtà ha l’aspetto d’un sogno, Parigi 

Informazioni su Francesco Quaranta

Amo gli sguardi.
Questa voce è stata pubblicata in Poesia. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Jusqu’aux rêves 

  1. fulvialuna1 ha detto:

    Il miele di castagno ha un retrogusto amaro…che però non puoi fare a meno di riprovarlo.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...