Avron

Arriva la metro

le porte sbattono

mentre s’aprono

mentre si chiudono

e tutto resta dentro

e niente usurpa il fuori

un sacco piano di voci

il binario da seguire

una donna legge un libro

il colore blu e l’azzurro 

le fermate e le soste

un ragazzo e una chitarra

si scende soprappensiero.

(Balordi e bagordi sotto un cielo da pioggia!)


Metro – Hiro Yamagata
https://en.wikipedia.org/wiki/Hiro_Yamagata_(artist)?wprov=sfsi1

Informazioni su franzpoeta

Amo gli sguardi. Napoletano emigrato a ovunque sia.
Questa voce è stata pubblicata in Poesia. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Avron

  1. vikibaum ha detto:

    la vita….i tuoi versi l’hanno dipinta benissimo…buondì franz

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...