Lirica 

Gli occhi bruciano,
scintille di stelle, vagano

aspirando il freddo,

cose vive in attesa, dentro…

Gocce d’acqua

fra le spoglie viuzze, velate

ha bisogno la notte

Di trepidi sogni, distinti

ne è ghiotto il cielo

Oltre lo sguardo, ingordo

c’è Lo scintillino

Nella rugiada al mattino, andante

quando tutto tace

in subisso d’emozioni, accorate.

Il vento, il vento, il vento…

(Come una vecchia giacca comoda!

Gli armadi nascondono i vestiti più belli!)

Opera -Fernand Leger 

https://it.wikipedia.org/wiki/Fernand_L%C3%A9ger?wprov=sfsi1

Informazioni su franzpoeta

Amo gli sguardi. Napoletano emigrato a ovunque sia.
Questa voce è stata pubblicata in Poesia. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...