Petit petit cœur 

Tu che batti i tuoi giorni

partenza e ritorno,

senza pensieri…

felici o seri,

al ritmo dei miei sentimenti:

di gioie e tormenti.

Facile preda del tempo,

che passa… chi passa?…

dentro te e nella mente;

Tua complice savia e pazza.

… torturatrice, a volte assente.

Non vedi non senti non guardi.

Circola, il sangue nel corpo…

subisci da sempre gli sguardi,

ma tu dai un tremito al corpo;

Di chi ti sente, di chi lo sente.

Le verità sacre tu nascondi,

più affilate del più affilato dente…

da un battito a mille in pochi secondi.

Senza colpa, esegui soltanto…

non potresti non farlo,

decidere ne poco ne tanto…

non puoi, nemmeno saperlo.

Alla fin fine tu batti

ed io ascolto…

in un gioco di matti

tu l’unico assolto.

(Respiro per invadere l’anima col tuo odore!)


The pigeon pea – Pablo Picasso

https://it.wikipedia.org/wiki/Pablo_Picasso?wprov=sfsi1

Informazioni su franzpoeta

Amo gli sguardi. Napoletano emigrato a ovunque sia.
Questa voce è stata pubblicata in Poesia. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...