Toujours, je pense à toi 

Assaporo l’amaro calice… 

e poi ne bevo, 

a piene sorsate, 

ingordo. 

Brucia, ed è solo 

un ricordo. 

Una Dea 

nella mente… 

fittizia l’immagine, 

che tengo stretta. 

Ti lascio scorrere. 

A te, io non cerco, 

non chiedo, a te… 

tutto è permesso, 

anche il subbuglio 

nella mente, 

mia… 

a cui tu non tieni… 

dove io ti tengo. 

Comanda tu 

nel tuo mondo… 

che prima era mio. 

Ti lascio brillare. 

Offuscarmi la vista, 

con l’abbaglio del possibile. 

Muoio nei miei sogni… 

al mattino rinasco. 

Tu viva, accanto a me, 

nella mia anima, ora la tua. 

Cosa mi resta?… 

Ti lascio il calice, 

pieno solo di te: 

delle carezze mai ricevute, 

dei pensieri loschi o belli, 

della vita non consumata… 

vado via libero. 

Tu sei soltanto una mia fantasia. 

A domani.


Amore pensieroso – Utamaro Kitagawa

https://fr.wikipedia.org/wiki/Utamaro#Carri.C3.A8re_et_relation_avec_l.27.C3.A9diteur_Tsutaya_J.C5.ABzabur.C5.8D?wprov=sfsi1

Informazioni su franzpoeta

Amo gli sguardi. Napoletano emigrato a ovunque sia.
Questa voce è stata pubblicata in Poesia. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...