Persécution

Brancolo nel buio,
tra le fogne nei rifiuti;
sbatto contro muri
molli di putridume.
Assecondo il mio passo
all’olezzo che mi circonda,
sciabordio di onde:
acqua nera e viva…
la sento scorrere,
sangue nel mio corpo
corroso da un pensiero.
Estraneamente.
Paura dello sconosciuto:
immagine sfocata,
parole nuove…
bramosia di possesso.
E giro attorno
voglioso…
di carpir segreti,
esser vivo due volte:
portarmi nella luce,
continuando a respirare
l’aere notturna;
un cielo mio
ma come il mio cuore
scuro: ne stelle ne luna.
L’incerto calpestio,
qualcosa di vivo
comprime nella terra…
l’ultimo passo nella melma,
vana speranza.
Urlo nel vuoto
e si perde il suono…
comandi e minacce di verga.
Insolita risposta
nel chiacchierio assordante,
mille voci
una sola mente.


(Sulla strada di casa l’unico incrocio non è illuminato!)



Stato della mente I : Addii  –  Umberto Boccioni


https://it.m.wikipedia.org/wiki/Umberto_Boccioni

Informazioni su franzpoeta

Amo gli sguardi. Napoletano emigrato a ovunque sia.
Questa voce è stata pubblicata in Poesia. Contrassegna il permalink.

4 risposte a Persécution

  1. tachimio ha detto:

    Si passano momenti così. L’importante è non rimanere nella melma ma trovare una via d’uscita che porti ad uno stato migliore di esistenza. un caro saluto. Isabella PS Comunque mi piace lo stesso pur se cupa..

    Piace a 1 persona

  2. franzpoeta ha detto:

    Tutto è passeggero. Questa è una mia vecchia, oggi è molto differente… 😊

    Piace a 1 persona

  3. lilasmile ha detto:

    È un perdersi di sicuro. Ma? Speriamo in una vena ottimista, per poi ritrovarsi… o no? 🙂

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...