Intensément

Un mondo quadrato
nel quale cammino,
e navigo e sogno…
ma, quasi alla fine,
mi rinchiude in questi
quattro lati.
Un mondo piccolo.
Solo mio.
E c’è un sole, accecante,
lo regalo
a chi ne ha bisogno…
a tutti;
ne tengo
uno spicchio, dentro:
nel taschino.
Che nessuno veda,
un ricordo ancora vivo.
La terra diventa fango
e il cielo nero.
Posso scegliere…
di camminare,
avere piedi pesanti;
o nuotare
in acque torbide e agitate;
scalare una montagna
fredda e scura.
Perché?…
è il mio mondo,
decide cosa fare
il resto della mia anima.
Spazio illimitato,
ho tutto!…
eppur sento mancante
il sole.
L’avevo qui
ed ora è,
solo un sassolino.
Credevo in una nuova
luce…
c’è solo un ricordo,
il vuoto.
Solo.


(Tutte le onde raccolgono vecchi sogni e sabbia!)


Scoglio a Scilla – Renato Guttuso 

https://it.m.wikipedia.org/wiki/Renato_Guttuso

Informazioni su franzpoeta

Amo gli sguardi. Napoletano emigrato a ovunque sia.
Questa voce è stata pubblicata in Poesia. Contrassegna il permalink.

4 risposte a Intensément

  1. tachimio ha detto:

    Solitudine che forse la scrittura può colmare. Bravo. Molto piaciuta. Isabella

    Piace a 1 persona

  2. lilasmile ha detto:

    Senso di solitudine e mancanza che rendi molto bene. Bravo!

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...