Fra terra e mare

Il sole splende su Napoli,sul Vesuvio,

sulla gente affaccendata.

Una ragazza legge un libro,

la metro traballa

di fermata in fermata,

due signore parlano

ma vedo solo muovere le labbra,

un uomo con un ombrello

un crocifisso una Bibbia

e le parole crociate,

c’è un odore forte e agre

che è l’unione di essenze

in eterno movimento,

le porte si aprono,

eravamo sottoterra, risalgo,

il viaggio finisce

ed è un altro inizio…

  

Informazioni su franzpoeta

Amo gli sguardi. Napoletano emigrato a ovunque sia.
Questa voce è stata pubblicata in Poesia. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...